coperitna di L’insostenibile lentezza del processo Paola Garieri

L’insostenibile lentezza del processo


uscita maggio 2012
pagine 128
formato brossura – 14 x 21,5
ISBN 9788897012283


prezzo € 14.50

Ordina L'insostenibile lentezza del processo Libro €14,50

Prefazione di Bruno Tinti

«La classe politica non può permettersi un sistema giudiziario che funzioni, altrimenti sparirebbe da sola; sarebbe come tagliare un ramo stando seduti sul ramo stesso», dall’intervista a Bruno Tinti


L’abnorme durata dei processi è tra le più gravi piaghe del sistema Italia. Paola Garieri illustra in modo semplice e documentato le numerose cause della lentezza della giustizia del nostro Paese, soffermandosi sui suoi costi economici e sulle drammatiche ripercussioni sociali. Se la prescrizione è spesso una strategia difensiva, l’uso endemico che se ne fa comporta infatti, oltre alla grave infrazione di un principio costituzionale, anche un’ingente emorragia di risorse pubbliche. Questo pamphlet indica infine alcune vie d’uscita dalla palude giudiziaria attuale, mai come ora sotto i riflettori delle cronache, e raccoglie testimonianze di autorevoli avvocati, giudici e pubblici ministeri.

Ordina L'insostenibile lentezza del processo Libro €14,50
Share

Altre Novità

Essere o non essere ebreo
Essere o non essere ebreo

Leggendo queste pagine mi avete giudicato un senza cuore, ma non siete voi a esserlo, voi che vi rallegrate della [Leggi ancora]

DARK WEB & BITCOIN
DARK WEB & BITCOIN

Dall’economia del Bitcoin alle lotte della Primavera araba, il primo libro in Italia a rivelare i segreti del dark [Leggi ancora]

La politica della paura
La politica della paura

Serge Quadruppani, con acutezza e precisione, delinea una panoramica della politica dei poteri nazionali e [Leggi ancora]

Telecamorra
Telecamorra

Prefazioni di Amato Lamberti e Giommaria Monti Telecamorra è frutto di una lunga inchiesta giornalistica sul campo [Leggi ancora]

Il pensiero PowerPoint
Il pensiero PowerPoint

Un saggio che alla sua pubblicazione in Francia nel 2010 ha fatto molto discutere, un vero e proprio decalogo del [Leggi ancora]