coperitna di Casa Weil – André e Simone
Sylvie Weil

Casa Weil – André e Simone


traduzione e postfazione Claude Cazalé Bérard
uscita ottobre 2013
pagine 207
formato brossura – 14 x 21,5 - bandelle
ISBN 9788897012702


prezzo € 16.00

Esaurito

«Simone, un giorno ti detestavo, non ricordo per quale ragione». Sylvie Weil

Casa Weil è allo tempo stesso un romanzo familiare, un libro di memorie, il ritratto di due figure quasi intimidatorie per la loro importanza: Simone Weil, filosofa, mistica, attivista, icona del pensiero novecentesco, e André Weil, genio precoce della matematica – rispettivamente  la zia e il padre dell’autrice. Sylvie Weil compie con questo libro un vero e proprio esorcismo per liberarsi della presenza ingombrante del «genio bicefalo», i due fratelli Weil, legati tra loro fin dalla prima infanzia da un complesso rapporto affettivo e intellettuale. L’impressionante somiglianza fisica con la celebre zia, la cui morte a soli trentaquattro anni seguì di pochi mesi la nascita dell’autrice, è il punto di partenza di una narrazione che intreccia passato, ricordi, memorie di amici e familiari, pensieri personali, ironia e sincerità. Leggendo riviviamo l’atmosfera, il lessico, i momenti di gioia e le sofferenze di una famiglia eccezionale, mai banale perfino nei minimi dettagli della quotidianità. Una nuova luce illumina le due figure, geniali ed eccentriche, di André e Simone: testimoni e attori della Storia, rivelati qui nel vivo delle relazioni familiari, nel loro più concreto e problematico stare al mondo.

«Lo spirito dei Weil», Liberation

«La Simone di Sylvie è una stella nera», Les Inrockuptibles

Rassegna stampa

«Un libro pieno di acume e sensibilità», «Il Venerdì» di Repubblica, pp. 130-131 e 131-132

«Convivere con i fantasmi è difficile, convivere con lo specchio che ogni mattina riflette il profilo incarnato di quei fantasmi ancora di più», «Alias»

«Un incredibile, spumeggiante ritratto familiare che si legge come un romanzo», «Elle»

Esaurito

...